LA TRADOTTA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA


NEL CENTENARIO DELLA GRANDE GUERRA

venerdì 31 ottobre 2014

IN USCITA IL VIDEO "DUINO AURISINA SULLE TRACCE DELLA GRANDE GUERRA"

Ci siamo, in occasione di DUINO&BOOK Festival del Libro della Grande Guerra in programma dal 21 al 23 di novembre a Duino, verrà presentato e distribuito il nuovo video del territorio "DUINO AURISINA SULLE TRACCE DELLA GRANDE GUERRA" realizzato dal Gruppo Ermada Flavio Vidonis in collaborazione con il Comune di Duino Aurisina attraverso il finanziamento del GAL CARSO sul Fondo Europeo  agricolo per lo sviluppo rurale: l’Europa investe nelle zone rurali Programma di Sviluppo Rurale 2007 – 2013 Asse IV Leader




LE ALTRE INIZIATIVE IN CORSO DEL GRUPPO ERMADA FLAVIO VIDONIS









Molto probabilmente verrà presentato entro maggio (30 aprile 2014) il nuovo video realizzato dal Gruppo Ermada Flavio Vidonis con la collaborazione dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Duino Aurisina ed il sostegno dell'Unione Europea attraverso il GAL CARSO all'interno del Progetto Sulle tracce della Grande Guerra”.

Ventuno minuti di turismo, cultura e storia del nostro territorio. Immagini spettacolari dai mille colori, inserite tra vecchie cartoline ed immagini d'epoca per ripercorrere insieme la storia delle nostre terre. 
A breve i dettagli sul video.....






Per info gruppoermadavf@libero.it 




Il progetto “Sulle tracce della Grande Guerra”


Il progetto “Sulle tracce della Grande Guerra” sarà attuato in collaborazione con diverse associazioni che hanno sede legale nel territorio del Comune di Duino Aurisina – Občina Devin Nabrežina e più in generale nella Provincia di Trieste e nella Provincia di Gorizia. Più specificatamente la realizzazione del progetto coinvolgerà il Gruppo Speleologico Flondar, il
Gruppo culturale e sportivo Ajser 2000, CAI – Società Alpina delle Giulie, il Lions Club Duino Aurisina, l’Università della Terza Età di Trieste, il Gruppo Ermada Flavio Vidonis, l’Associazione Hermada – soldati e civili, l’Associazione tra le compagnie teatrali Armonia, la Proloco Fogliano Redipuglia, l’associazione ‘Sodalitas’ Adriatico-Danubiana e l’Associazione Culturale Italoungherese del Friuli Venezia Giulia «Pier Paolo Vergerio», l’associazione culturale Igo Gruden e il WWF – Riserva Marina di Miramare.

FINALITÀ:
Il progetto si propone di dotare il territorio di strumenti di conoscenza, servizi ed eventi a finalità ricreativa e culturale relativi al centenario della Prima Guerra mondiale. Il territorio del Comune di Duino Aurisina – Devin Nabrežina è stato segnato dai conflitti bellici degli anni 1915-18, che hanno di fatto cambiato per sempre le vite della popolazione locale. I fatti che hanno portato l’esercito italiano nel corso della Grande Guerra a ridosso del Monte Hermada sono noti agli appassionati della storia del primo conflitto mondiale, ma lo sono molto meno agli escursionisti e curiosi del Carso e della natura.
Il Comune intende promuovere la conoscenza del territorio dal punto di vista storico, naturalistico e culturale attraverso la stampa e la divulgazione di alcune opere letterarie e storiche, e mediante l’organizzazione di alcune conferenze a tema, mostre, convegni, dibattiti.
Per quanto riguarda i giovani, il progetto si propone di coinvolgere la popolazione scolastica, nonché proporre un concerto per la pace improntato ai valori della convivenza civile e pacifica.
Il progetto si pone l’obiettivo di accrescere la qualità della vita in ambiente rurale, in quanto coinvolge la popolazione locale per approfondire la conoscenza e la consapevolezza della storia locale. A tal fine verrà creato un calendario di eventi, che andranno a vantaggio sia della popolazione residente che dei turisti.

Tutte le attività progettuali hanno l’obiettivo comune di favorire la conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale locale.

Progetto cofinanziato dall’UNIONE EUROPEA
Fondo europeo agricolo per lo
sviluppo rurale: l’Europa
investe nelle zone rurali

Programma di Sviluppo Rurale 2007 – 2013 Asse IV Leader
Piano di Sviluppo Locale 2007-2013
del GRUPPO DI AZIONE LOCALE CARSO
lokalna akcijska skupina kras


Concerto per la pace in ricordo dei caduti della Grande Guerra DAL PICCOLO DEL 27.11.2013

DUINO AURISINA. C'è chi dice sì. E allarga i cordoni della borsa liberando risorse in vista dell'atteso centenario della Grande guerra. In un “periodo di vacche anoressiche” - per usare le parole di Andrej Cunja, assessore della giunta Kukanja - è arrivata finalmente in municipio una notizia che stempera il clima di paralisi indotto dal patto di stabilità: grazie a un articolato progetto realizzato in partnership con ben 11 associazioni, il Comune ha vinto un bando e si è visto assegnare dal GalCarso 31mila euro, che uniti ai fondi dell'amministrazione (19mila) fanno salire la disponibilità complessiva a quota 50.614 euro.
Una pioggia di denaro che servirà a produrre sul territorio, nei mesi in cui le celebrazioni ufficiali secondo le stime della Regione porteranno un milione di visitatori, diverse pubblicazioni, mostre, escursioni, rievocazioni, spettacoli, dvd, letture e convegni.
La progettualità è stata esposta in conferenza stampa dall'assessore alla Cultura Marja Brecelj, che ha voluto presentare al pubblico i sodalizi impegnati in “Sulle tracce della Grande Guerra” e cioè: il gruppo speleologico Flondar, Ajser 2000, Cai, Lions club Duino Aurisina, Università della Terza età di Trieste, gruppo Ermada Flavio Vidonis, Associazione Hermada - soldati e civili, Proloco Fogliano Redipuglia, Sodalitas Adriatico-Danubiana, associazione italoungherese “Pier Paolo Vergerio” e Skd Igo Gruden. Collaborerà anche la Riserva marina di Miramare.
«Possiamo ritenerci molto fortunati d'aver vinto il bando – ha spiegato Brecelj – poiché aggiudicarselo non è stato facile. Il progetto consta di cinque parti: pubblicazioni a tema, predisposizione di materiale informativo, visite guidate, esposizioni e convegni. E vede la sinergia di parecchi sodalizi, nostri partner. Si tratta di un pacchetto di offerte che riusciremo a offrire a quanti verranno qui per visitare il territorio. Inizieremo con la pubblicazione di due testi e concluderemo con un grande Concerto per la pace, che avrà luogo il 28 giugno, nella ricorrenza dell'attentato di Sarajevo».
Due le pubblicazioni in mille copie: “Punta Bratina”, autore Dario Marini, e “La cronaca dei paesi ai piedi dell’Ermada negli anni 1915-1918” di Drago Sedmak. Il gruppo Flondar si occuperà invece dell'installazione di 15 pannelli in italiano e sloveno nei principali luoghi d'interesse del Villaggio, mentre il Lions club produrrà un opuscolo a colori in 10mila copie sul recupero dell’Erma. «Inoltre – ha illustrato il presidente Massimo Romita - in collaborazione con l'Ermada Vidonis sarà realizzato un dvd con foto d'epoca di tutte le frazioni e anche del castello di Duino durante i bombardamenti del '17. Il video sarà tradotto in inglese, sloveno e tedesco». Non mancheranno le escursioni guidate: sei entro giugno 2014. Diversificati gli itinerari, con partenza da San Giovanni, Medeazza, Ceroglie, Brestovizza e Sistiana, a cura del gruppo ricerche e studi Grande Guerra (Cai). Previste anche visite in aree protette, con la riserva di Miramare. La parte espositiva al centro di Ternova è stata illustrata dall'avvocato Giuseppe Skerk: «Ringrazio l'assessore per un progetto di così ampia portata che interesserà e inciderà il territorio. Per quanto ci riguarda approfondiremo un tema finora poco indagato e cioè quello dei movimenti terroristici del periodo». Ci sarà, insieme all'associazione Hermada, una mostra fotografica sull’attentato all’arciduca Francesco Ferdinando, accompagnata da un catalogo in 500 copie e da un convegno con studiosi e professori universitari anche dall’estero. Si affiancherà “Voci di guerra in tempo di pace”, con 70 pannelli e un plastico del Monte Ermada interattivo. Infine un ciclo di convegni e incontri culturali alla Casa della pietra e al Collegio del Mondo unito, la rievocazione storica con la Pro loco, “Scrittori per tutte le stagioni” e l’allestimento di “Trieste - Un uomo una guerra”.



giovedì 30 ottobre 2014

GASPARI EDITORE a DUINO&BOOK

Anche l'Editore GASPARI di Udine sarà presente a DUINO&BOOk festival del Libro della Grande Guerra.
La casa editrice iniziò le pubblicazioni nel 1993 con il nome di Istituto Editoriale Veneto Friulano.

I primi titoli riguardavano la storia dei contadini e della nobiltà, l'etica civile e il recupero culturale di Ippolito Nievo; il punto di partenza fu l'elaborazione di Carlo Tullio Altan riguardante il sistema dei valori di una collettività trasfigurati in virtù.
Nel 1996, su suggerimento di Giulio Einaudi, fu scelto l'attuale logo del levriero tratto anch'esso dagli stemmi dell'umanista Paolo Giovio al pari dello struzzo dell'Einaudi. Nel 1997 si passò a ripubblicare importanti titoli sulla Grande Guerra ormai introvabili (Tomaselli, Bencivenga e Pieri), ai quali seguirono nuovi e originali studi su fonti d’archivio.
In quest'ottica si pubblicarono studi su personaggi e argomenti un po' trascurati dalla storiografia cercando di unire il rigore della ricerca con la necessità di offrire questi studi ad un pubblico più vasto. Si scelse quindi di corredare il testo con piante topografiche e molte foto, e di accomunare studi di storici di chiara fama con storici al di fuori dell'ambito accademico, ma che svolgono ricerche negli archivi italiani e stranieri.
Attualmente il catalogo si compone di 500 titoli di cui 350 sulla Grande Guerra che vanno dalla ricostruzione delle battaglie e dei combattimenti minori, alle guide storico-turistiche sui luoghi dei 600 chilometri del fronte, alle biografie e alla guerra delle donne, alla diaristica (oltre 40 diari e memoriali), alla storia dei sardi, dei romagnoli, degli emiliani e dei lombardi. Negli ultimi anni si sono sviluppate collane di antropologia (Artes Africanae), fotografia, architettura, arte, narrativa e poesia.

I nostri riferimenti:

Gaspari editore
Via Vittorio Veneto 49
33100 Udine
0432 505907
0432 512567

lunedì 27 ottobre 2014

Anche le edizioni GIRO FVG saranno presenti a DUINO&BOOK

Anche le edizioni GIRO FVG saranno presenti a DUINO&BOOK Festival del Libro della Grande Guerra con uno stand espositivo dei prodotti realizzati in questi anni. Previsto altresì il lancio del Calendario 2015.
Le edizioni Giro dal 2005 realizzano una rivista d'informazione e promozione turistica del Friuli Venezia Giulia con uscite stagionali.

Altri nostri prodotti editoriali cartacei sono le cartine turistiche di molti territori sempre della regione Friuli Venezia Giulia, talvolta includendo anche zone limitrofe, realizzate in un formato leggero ed agevole per agevolare i turisti al loro utilizzo. 

Le zone interessate finora sono state: Trieste e Provincia, Cartina Osmize & Agriturismo della Provincia di Trieste, Laguna di Grado e Marano, Grado, Aquileia, Palmanova, Collio-Brda e Colli Orientali, Gorizia-Nova Gorica.

Informazioni


Giro - edizioni turistiche
web: www.girofvg.com
App Store: GiroFVG
mail: giro@girofvg.com







Anche per la stagione autunnale ritorna l’appuntamento con la rivista turistica Giro che, come consueto, ha testi in italiano e in inglese. Questo numero contiene uno speciale di 16 pagine dedicato al vino e all’enoturismo in Friuli Venezia Giulia.
Grande spazio è stato dedicato alla frutticoltura e alla melicoltura, con un occhio particolare al loro potenziale turistico e legato al tempo libero, nonchè al progetto ‘Divers’ – Biodiversità dei sapori della montagna.  Giro vi accompagna poi alla regata più affollata del Mediterraneo, la Barcolana, al Trieste Science+Fiction Festival, alla Festa della Zucca e ai castelli di Strassoldo che si aprono ai vistatori, e torna indietro nel tempo per riscoprire antichi profumi e gusti d’autunno sul CarsoUn occhio, immancabile, alla Grande Guerra e alle manifestazioni che ne hanno celebrato il centenario dello scoppio e una proposta di sport e movimento: il Nordic Walking. E tante, tante altre informazioni.  La rivista turistica GIRO Autunno 2014 è pubblicata sia in versione cartacea che digitale. 
La versione digitale è sfogliabile in questa pagina e se vuoi puoi scaricare il pdf cliccando sull’ immagine della copertina della rivista, mentre la versione cartacea free-press sarà a breve disponibile presso:
gli Infopoint di Turismo FVG della regione (Trieste, Udine, Gorizia, Pordenone, Aeroporto FVG, Aquileia, Grado, Lignano, Palmanova, Cividale del Friuli…)
gli uffici turistici della regione
e selezionate strutture ricettive del Friuli Venezia Giulia
CLICCA SULLA COPERTINA PER SCARICARE IL PDF



SU QUESTO NUMERO 



Archivio della categoria ‘RIVISTA’

Giro Autunno 2014

Giro Autunno 2014

GIRO Autunno 2014 Rivista d’informazione e promozione turistica del Friuli Venezia GiuliaAnche per la stagione autunnale ritorna l’appuntamento con la rivista turistica Giro che, come consueto, ha testi in italiano e in inglese. Questo numero contiene uno speciale di 16 pagine dedicato al vino e all’enoturismo in Friuli Venezia Giulia. Grande spazio è stato dedicato alla frutticoltura e [...]
Giro Estate 2014

Giro Estate 2014

Giro Estate 2014 Ritorna con la stagione estiva l’appuntamento con la rivista turistica Giro Estate 2014 – il numero più completo ed importante dell’anno tra tutte le produzioni delle edizioni turistiche Giro e, come ormai prassi per i numeri estivi di Giro, anche questa uscita ha testi in italiano, inglese, tedesco e russo. Per celebrare il 10° [...]
Giro Primavera 2014

Giro Primavera 2014

GIRO Primavera 2014, la rivista turistica del Friuli Venezia Giulia, è pubblicata sia in versione cartacea che digitale. La versione digitale è sfogliabile in questa pagina oppure puoi scaricare la versione pdf  cliccando sull’ immagine della copertina della rivista: SFOGLIA GIRO PRIMAVERA ONLINE!CLICCA QUI O SULLA COPERTINA PER SCARICARE LA RIVISTA (pdf)La versione cartacea puoi trovarla a partire da Pasqua presso:i principali info-point di Turismo FVG della regione (Trieste, Udine, Gorizia, Pordenone, Aeroporto FVG, [...]












Cartina Collio-Brda-Colli Orientali 2014

Cartina Collio-Brda-Colli Orientali 2014

[ 15 ottobre 2014 09:00  al  30 novembre 2014 09:00. ] Cartina Collio-Brda-Colli Orientali 2014Ritorna con l’edizione autunno 2014 la cartina turistica delle edizioni GIRO dedicata alle zone collinari del Collio - Brda e dei Colli Orientali.Il territorio è raffigurato da un disegno ad acquarello e da una aggiornata cartografia. La cartina è in distribuzione presso alcuni importanti eventi turistici: Barcolana (Trieste), Feste della zucca (Ud), Castelli di Strassoldo. Inoltre sarà in distribuzione gratuita presso:- Infopoint turistici Cormòns: Enoteca di Cormòns, piazza. XXIV maggio 21 - IAT FVG, Via Matteotti 24/26- Infopoint Turismo FVG di [...]
Cartina Osmize e Agriturismo del Carso 2014

Cartina Osmize e Agriturismo del Carso 2014

[ 6 gennaio 2014 11:00  al  31 dicembre 2014 09:00. ]  CERCALA IN LIBRERIA O NEGLI INFOPOINT TURISMOFVGCartina Osmize e Agriturismo del Carso 2014Edizione 2014 in vendita:- nelle edicole di Trieste, Monfalcone e Gorizia (fino a domenica 14 settembre 2014)- nelle migliori librerie di Trieste, Monfalcone e Gorizia- negli Info-Point Turismo FVG - Friuli Venezia GiuliaGuida - Guide A SOLO 2 €! Torna con un territorio [...]
Laguna di Grado e Marano e piste ciclabili (edizione estate 2014)

Laguna di Grado e Marano e piste ciclabili (edizione estate 2014)

Laguna di Grado e Marano e piste ciclabili (edizione estate 2014)Le edizioni GIRO pubblicano anche per l’estate 2014 la cartina turistica nautica per la promozione della Laguna di Grado e Marano. La dettagliata Carta della Laguna è stata tratta dall’ultima Carta batimetrica della Laguna di Marano e Grado – 2011 – edita dalla Regione Autonoma Friuli [...]

martedì 21 ottobre 2014

domenica 19 ottobre 2014

LA BASE DEL MANIFESTO DI DUINO&BOOK


Ecco la base del manifesto di DUINO&BOOK
 primo Festival del Libro della Grande Guerra
 in programma a Duino dal 21 al 23 novembre.

L'immagine è ripresa da una cartolina del 1908.





venerdì 17 ottobre 2014

Sarà il Gruppo Speleologico Flondar a seguire le visite guidate

Sarà il Gruppo Speleologico Flondar del Villaggio del Pescatore, in occasione degli appuntamenti collaterali del DUINO&BOOK Festival del Libro della Grande Guerra a gestire le visite guidate sull'Ermada e sul Sentiero Storico Naturalistico di Punta Bratina Quota 28.

A breve il programma delle escursioni guidate 




http://www.flondar.it/







Anche il Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico Onlus partner del DUINO&BOOK Festival del Libro della Grande Guerra

Saranno le sale del prestigioso Auditorium "Raimondo della Torre Tasso" del Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico di DUINO, ad ospitare la serata inaugurale di DUINO&BOOK Festival del Libro della Grande Guerra in programma dal 21 al 23 di novembre.

La serata del 21 novembre vedrà importanti ed illustri ospiti aprire questa tre giorni di grande cultura, storia, ambiente, enogastronomia ....

Ma i ragazzi del Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico Onlus saranno coinvolti in alcuni importanti appuntamenti




info  latradottafvg@libero.it 

COLLEGIO DEL MONDO UNITO DELL'ADRIATICO ONLUS
via Trieste, 29 - 34011 Duino (TS) Italy
Tel:+39 040 3739111- Fax:+39 040 3739201 e-mail: uwcad@uwcad.it


http://www.uwcad.it/

mercoledì 15 ottobre 2014

Reading teatrale sulla Grande Guerra

In occasione di DUINO&BOOK  Festival del Libro della Grande Guerra il Gruppo Ermada Flavio Vidonis nell'ambito del Progetto Ermada 1914 Voci di Guerra in Tempo di Pace finanziato dalla Regione Fvg propone per domenica 23 novembre alle ore 18.30 nell'Auditorium del Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico un Reading teatrale.
Lo spettacolo realizzato dall'Armonia – Associazione tra le compagnie teatrali triestine prevede un reading teatrale che attraverso la fusione di testi, musica, monologhi e recitazione, e con la sua tensione emotiva ci farà ulteriormente riflettere sull’assurdo dramma della guerra, ribadendo il suo messaggio di pace.
I 6 attori del Gruppo Teatro con la loro forza evocativa creeranno una miscela insolita e di grande forza espressiva. Il Gruppo si è calato con passione nella rievocazione di quei fatti, anche mediante la ricerca storica su avvenimenti che hanno fortemente segnato il nostro territorio. Semplici gli elementi del racconto: il teatro di narrazione e la musica, le canzoni anche dal vivo ed immagini e video che fanno rivivere la lunga linea del fronte, fatta di trincee e filo spinato, che taglia in due la storia, nonché le suggestioni di intense pagine di paesi e letteratura.
La storia offre la sua testimonianza sulla tragedia immane vissuta dai combattenti nelle zone del Carso goriziano. Le vicende quotidiane di donne e uomini appaiono di colpo spezzate dalla guerra e strette d’assedio dalla morte, insidiate dalla paura. Nella brutalità degli eventi, la narrazione dedica uno sguardo affettuoso e sorridente ai protagonisti e trova la chiave di volta per parlare di pace.